I lavori finiranno fra un giorno, qualche settimana, entro primavera. Forse!

Abbiamo trovato un interessante articolo di Roma Mobilità che informa come a giorni, o forse entro qualche settimana, ma non più tardi della primavera verrà aperta la nuova stazione ferroviaria di Ponte di Nona (FS2) sulla linea ferroviaria Roma-Tivoli (Avezzano – Pescara).

Roma Mobilità informa ancora che RFI (Rete Ferroviaria Italiana) ha costruito marciapiedi che rispecchiano gli standard metropolitani (55 cm di altezza) per facilitare l’accesso nei treni, percorsi tattili per ipovedenti e un sottopassaggio per l’attraversamento dei binari oltre che a pensiline, scale, rampe di accesso e un fabbricato per apparecchiature tecnologiche.

Anche la sicurezza è stata curata con cancelli elettrici per chiudere la i passaggi pedonali di notte, telecamere per il video controllo e l’illuminazione a led.

L’apertura di questa stazione dovrebbe incentivare gli abitanti di Ponte di Nona ad usare i servizi di trasporto pubblico e sgravare il tratto urbano della A24 di una parte del traffico.

Noi vogliamo fare qualche considerazione

Questa la notizia e ne siamo lieti.

Non ci è chiaro però, quali siano i termini entro i quali questa stazione verrà aperta:
non si può scrivere “Questione di giorni, al più tardi settimane, ma in primavera la mobilità cambierà…”. Non abbiamo dubbi che prima o poi questo accada, ma ci si aspetta che un ente come RFI sappia a che punto siano i lavori che gestisce.

Standard metropolitani e illuminazione

Ci stupiscono anche le affermazioni relative ai marciapiedi standard, all’illuminazione a led e ai percorsi tattili! Siamo nel 2016 e tentare di far sembrare eccezionale ciò che dovrebbe essere scontato e considerato il minimo garantito ci lascia basiti.

Traffico sulla A24

Per quanto riguarda il traffico non possiamo che augurarcelo! Permetteteci di avere qualche dubbio: la frequenza e l’affidabilità dei treni regionali sono noti. Fra le 6.00 e le 9.30 del mattino sono previsti 9 treni e di questi non sappiamo quanti fermeranno a Ponte di Nona. Aumentano le stazioni, tentando di creare un servizio metropolitano, ma non aumenta la frequenza delle corse.

Infine un’ultima considerazione: il quadrante Est della Capitale sarà certamente aiutato da questa stazione ma sicuramente un vero impatto lo avrebbe il previsto e finanziato prolungamento della Metro B a Casal Monastero. Che fine ha fatto? Cosa sta facendo la Regione Lazio ed il Comune di Roma per evitare di pagare i circa 100 Milioni di penale previsti per quest’anno?

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *