300 nuovi autobus Cotral… no 122… forse

Il Presidente Zingaretti, o meglio il suo staff, non ha tempo di leggere i nostri post e le nostre semplici domande sugli aumenti dell’Autostrada dei Parchi (A24 e A25) ne si è accorto della campagna #boicottaA24.

Al Presidente Zingaretti,  o meglio al suo staff, è sfuggita l’ondata di proteste dei pendolari del Lazio (dalla Tuscia alla Valle dell’Aniene) e il caos completo in cui è piombata buona parte, se non tutta, la regione.

La Valle dell’Aniene sembra esser tornata agli anni ’50, dove per andare a Roma ci si organizzava con i camion o, chi era più fortunato andava in bici o prendeva uno dei pochi treni disponibili (su questo punto non è mai cambiato nulla).

In compenso oggi (12 Gennaio) possiamo leggere:

Cotral: 300 nuovi autobus di ultima generazione

Mandiamo in pensione i mezzi più vecchi e li sostituiamo con 300 nuovi bus di ultima generazione, innovativi e ecologici. I primi 122 bus arriveranno su strada la prossima primavera. Saranno lunghi 12 metri e rispetteranno gli standard euro 6, i più restrittivi in termini di emissioni inquinanti

Un altro impegno mantenuto. Saranno prodotti dalla Solaris i primi 300 nuovi bus di Cotral. Il Consiglio di Amministrazione dell’azienda ha deliberato questa mattina l’aggiudicazione definitiva della gara europea bandita lo scorso maggio.

122 bus arriveranno su strada la prossima primavera. Il primo contratto applicativo, finanziato dalla Regione Lazio con 25 milioni di euro, riguarda la fornitura di 122 bus che arriveranno su strada la prossima primavera… ecc. ecc.

La notizia per se stessa è estremamente positiva! Ma noi che siamo umili cittadini ci fermiamo a leggere alcuni passaggi:

…Mandiamo in pensione i mezzi più vecchi e li sostituiamo con 300 nuovi bus

…Saranno prodotti dalla Solaris i primi 300 nuovi bus…

…I primi 122 bus arriveranno su strada la prossima primavera

… Il Consiglio di Amministrazione dell’azienda ha deliberato questa mattina l’aggiudicazione definitiva della gara europea bandita lo scorso maggio

Sono 300 nuovi bus Cotral o 122. Arriveranno oggi, a primavera o…

Qualche umile considerazione, che scuserete se sembrerà banale o forse sciocca:

Se a primavera, forse, arriveranno 122 nuovi bus perché nel titolo scrivono 300?

Se oggi hanno deliberato l’aggiudicazione possiamo immaginare che l’iter burocratico non sia ancora finito. Ci saranno da sottoscrivere carte e cartucce, contratti, determinazioni e non sappiamo quante altre scartoffie.
Quindi, pur conoscendo la dedizione di molti funzionari e dirigenti, ci vorrà ancora un mese, minimo, per poter dare l’ok definitivo al consorzio Solaris? Diciamo che per San Valentino ci sia l’ok definitivo.

Se non ricordiamo male la primavera inizia il 21 Marzo, ma noi non vogliamo essere pignoli e con la tipica elasticità romana facciamo conto che la primavera inizi a metà maggio: ne consegue che Solaris (di cui non conosciamo assolutamente nulla, sia chiaro) riesca in circa 90 giorni a sfornare 122 bus (da 12 mt. , come più volte ribadito nel comunicato).

Se pur ipotizziamo che la primavera inizi a metà Giugno, dovremmo supporre che venga prodotto circa un bus al giorno per soddisfare la commessa Cotral (speriamo che gli operai Solaris nel mentre non stiano con le mani in mano in attesa della commessa). Non c’è qualcosa di stonato?

Perdonateci ma non capiamo nulla ne di amministrazione della cosa pubblica ne di costruzioni meccaniche. Infatti un’altra domande è: ma da Maggio a Gennaio il Consiglio di Amministrazione Cotral cosa ha fatto?

Noi, che siamo cresciuti nella tradizione contadina, abbiamo qualche dubbio. E voi?

Ora siamo certi della buona volontà del Presidente Zingaretti e del suo staff, ma se fuori dei comunicati ufficiali potesse farci sapere (non a noi che non siamo nessuno, ma ai pendolari) cosa pensa di fare oggi per alleviare il disagio quotidiano di molti,  saremmo molto riconoscenti.

 

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *