Il fantastico mondo degli adempimenti fiscali

Nel fantastico mondo degli adempimenti fiscali, ieri mi sono imbattuto nella necessità di importare le fatture elettroniche del 2019 nel sistema dell’Agenzia delle Entrate.
Non entro nel merito della questione fiscale, non ne ho le competenze.
Mi limito ad alcune semplici osservazioni:
– Perché dei documenti che sono transitati e certificati da un sistema debbono essere re-importati nuovamente nel sistema stesso?
Lo so, il Codice dell’Amministrazione Digitale assicurava la conservazione per solo 20 mesi, ma perchè?
– Perché nella schermata di importazione non sono specificati i tipi di file consentiti? Leggenda narra che si potessero importare file .zip contenenti massimo dieci file (perchè?), ma dopo vari test posso assicurare che il sistema non li importa. Concetti come UX o semplice accessibilità non sono noti in certi ambienti?
– Perché, molto più semplicemente, non è stato previsto un “multiple file upload”, evitando così al cittadino di dover importare manualmente ogni singolo file?
– Perché in caso di doppio upload il sistema non dà un messaggio di verifica?

Infine, sto ancora riflettendo sul messaggio di conferma di inserimento: 72 ore.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *