Ci piace vincere facile

La scommessa sull’appuntamento Cotral vs Amministrazioni Locali vinta, almeno in parte.

Come avevamo scritto ieri, dalla riunione di questa mattina fra Cotral e gli enti locali della Valle dell’Aniene – almeno quelli presenti – è nato un bel comunicato stampa.

Premettiamo che non è assolutamente nostra intenzione criticare una persona in particolare, un amministratore o un gruppo politico specifico. Facciamo riferimento ad alcuni nomi perché sono rappresentanti di spicco della comunità o ricoprono cariche di primario livello. Non è assolutamente una questione personale (non ne conosciamo nessuno!) ne tantomeno politica (non ci interessa conoscerne l’appartenenza partitica). Vogliamo solo parlare del quotidiano delle persone.

Leggendo il  comunicato dell’On. Monica Gregori, che gentilmente ce lo ha indicato perché ci era sfuggito,  scopriamo che erano presenti:

“i vertici di COTRAL, l’On. Monica Gregori … ed i Sindaci di Subiaco, Roviano, Sambuci, Cervara e Poli. “ (ma la X Comunità Montana non è composta da 31 Comuni?, Ndr)

Come avevamo scommesso ieri, e per questo non siamo stupiti:

“La delegazione si ritiene soddisfatta dell’apertura fatta dall’azienda per la risoluzione dei disagi creati a seguito della riorganizzazione messa in atto. “

Che l’azienda si mostrasse aperta a trovare una soluzione lo sapevamo: lo hanno scritto già il 7 gennaio in un comunicato. Che quasi viene il dubbio che fosse una sorta di avviso: guardate ci saranno casini, ma se poi volete una soluzione la troviamo.

Quale soluzioni siano state prospettate, non ci è dato sapere.

Ci chiediamo solamente: ma se soluzioni ci sono, perché è stato necessario mettere in ginocchio una buona parte del Lazio cancellando centinaia di corse? A chi giova?

Infine:

 “… è stata indetta un’assemblea pubblica per il giorno 21 gennaio ad ore 17:30, presso il Comune di Subiaco, dove saranno presenti, oltre all’On. Gregori, la Presidente di COTRAL Colaceci, i Sindaci del territorio, i Presidenti dei Comitati Pendolari e la Comunità Montana.”

La partecipazione popolare è sempre una cosa buona, anche se le riunioni di condominio ed alcune scene dei vari parlamenti nazionali raccontano il contrario, ma a cosa serve questo incontro?
A fornire le soluzioni che da domani verranno messe in opera? A dare voce ai tanti pendolari che stanno vivendo un incubo (siamo curiosi di conoscere i Comitati dei Pendolari)? A rassicurare gli studenti che prima o poi potranno tornare a scuola e forse anche tornare a casa?

Ribadiamo, siamo noi che non abbiamo molte capacità analitiche. Ci sfugge la strategia che porterà alla risoluzione di tutti i problemi. Ma se qualcuno ci potesse illuminare noi, da bravi figlioli, gliene saremmo tanto grati.

Per ora ci accontentiamo di aver vinto una parte della scommessa. La prima parte non possiamo darla per vinta in quanto nessuno mai ci dirà come si è recato all’appuntamento. Ma noi siamo sicuri: non certo con un bus Cotral!

Nel frattempo abbiamo saputo che si stanno muovendo anche da altri gruppi politici. Troviamo sul web:

Silvia Blasi, consigliera del M5S Lazio, dichiara:

“Ho depositato un’ interrogazione per chiedere al Presidente Zingaretti di esprimersi sulla riorganizzazione del trasporto pubblico su gomma elaborata dalla Co.Tra.L. S.p.A.. Cotral dallo scorso 7 gennaio ha ridotto notevolmente il numero delle corse procurando gravi disagi ai pendolari, soprattutto nelle province di Frosinone, Rieti e Viterbo…

Siamo lieti di scoprire che esistono anche partiti di opposizione. Ad oggi non sembra siano pervenute notizie da tutta l’area della destra laziale e romana. Forse sbagliamo, ma non troviamo riferimenti sul web.

Ci spiace solo leggere che l’on. Blasi si è persa tutte le proteste delle provincia di Roma ed, in particolare, della Valle dell’Aniene. Sono cose che capitano, anche se ci sembra di aver taggato il M5S Lazio in un paio di post.

Per dovere di cronaca registriamo anche l’intervento dei consiglieri della Città Metropolitana di Roma. Meglio tardi che mai

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *